Larice (Larix decidua)

Il Larix decidua è caducifoglie

Immagine – Wikimedia/AnemoneProjectors

Gli alberi si adattano al meglio all'ambiente in cui vivono, per questo ci sono specie che crescono meglio nei climi caldi, e ce ne sono altre che, invece, lo fanno nei climi temperati o addirittura freddi. Uno di questi ultimi è Larix decidua, che troviamo nelle montagne più alte d'Europa.

Vive in luoghi dove le temperature sono molto basse in inverno, quindi per sopravvivere lascia cadere le foglie non appena arriva il freddo. In questo modo, non devi spendere energia per nutrirli, ma puoi usarli semplicemente per rimanere in vita.

Come è lui Larix decidua?

Il larice europeo è una conifera decidua

Immagine - Wikimedia / Dominicus Johannes Bergsma

El Larix decidua È una conifera decidua che può crescere tra i 20 ei 40 metri, raramente 50 metri. Il suo fusto è diritto e col tempo si ispessisce fino a circa 1-2 metri di diametro. Durante la sua giovinezza sviluppa una coppa conica, ma con il passare degli anni si apre un po'. Le sue foglie sono aghi lunghi 3 centimetri e sono verdi, tranne in autunno quando ingialliscono prima di cadere.

Per quanto riguarda i fiori, questi sono amenti unisessuali: quelle femminili sono rosse, e quelle maschili sono gialle. Germogliano dopo che le foglie hanno iniziato a farlo, in primavera. E se tutto va bene, matureranno i coni, che avranno una forma ovoidale e misureranno al massimo 6 centimetri di lunghezza. I semi impiegano circa 6 mesi per essere pronti a germogliare, e anche così, è normale che, dopo essere caduti a terra, impieghino diversi mesi per farlo.

Da dove viene?

Il larice europeo, come è noto nella lingua popolare, è una conifera che, come indica il nome comune, è originaria dell'Europa. Per essere più precisi, è uno dei pochi alberi che vivono ai margini delle foreste delle Alpi.

È una regione in cui le temperature scendono sotto i -50ºC durante l'inverno e dove anche le primavere sono brevi e molto miti.

Che usi ha il larice europeo?

È una pianta a cui vengono dati vari usi. Uno di questi è il decorativo, poiché sebbene cresca lentamente, ha un altissimo valore ornamentale anche da giovane. Inoltre, con gli anni diventa un albero imponente, che proietta un'ombra molto gradevole, e, come se non bastasse, in autunno le sue foglie ingialliscono prima di cadere.

Un altro uso è quello dato alla resina che risulta da quegli esemplari più maturi. Questa, chiamata trementina di larice, viene spesso utilizzata una volta distillata in alcol per fare la vernice.

Quali sono le cure del file Larix decidua?

Il Larix decidua è un albero a foglie caduche

Immagine - Flickr / Peter O'Connor aka anemoneprojectors

El Larix decidua È una conifera che può essere molto più esigente di qualsiasi altra pianta che troviamo in qualsiasi vivaio o negozio di giardinaggio. Questo perché, come dicevamo, vive in regioni dove in inverno le temperature precipitano, raggiungendo valori che possono mettere in pericolo la vita delle poche specie di piante e animali che vi abitano, e dove anche le estati sono molto brevi e temperate.

E certo, se coltiviamo questa pianta, ad esempio, nel sud della Spagna, ci renderemo conto che è molto difficile che sopravviva (e non viva), poiché le estati andaluse sono molto calde -anche torride- e secche , e gli inverni sono abbastanza miti. Così, Consigliamo di avere un larice solo se:

  • Il clima è mite solo in estate. Il resto dell'anno dovrebbe essere fresco, con inverni nevosi.
  • Vivi su o vicino a una montagna.
  • Le precipitazioni sono frequenti e di solito cadono durante tutto l'anno.
  • C'è molto spazio in giardino. Le radici sono molto lunghe, quindi è preferibile che venga piantata il più lontano possibile - almeno dieci metri - da tutto ciò che potrebbe rovinarla, come pavimenti leggermente lastricati, o tubi.

In base a ciò, le cure che verranno prestate saranno le seguenti:

Sarà piantato nel terreno il prima possibile

Il larice europeo è un albero che, come abbiamo detto, può diventare molto grande, quindi è importante che venga piantato nel terreno non appena ne hai l'opportunità. In questo modo potrà crescere a un ritmo più normale, senza i limiti di spazio di essere in vaso.

Il momento migliore per farlo sarà verso la fine dell'inverno, non appena non c'è gelo. Lo metteremo in un luogo soleggiato o semiombreggiato, lontano da altre grandi piante.

Devi annaffiarlo spesso.

Ma senza andare all'estremo di mantenere il terreno sempre umido. Non sopporta la siccità, ma l'acqua in eccesso provoca gravissimi danni alle radici.. Pertanto, è importante annaffiarlo regolarmente, soprattutto durante l'estate. E per questo verrà utilizzata acqua piovana, o in alternativa acqua dolce.

Moltiplicalo per semi in inverno

I coni del larice europeo sono piccoli

Immagine – Wikimedia/Peter O'Connor

Se prendiamo in considerazione che germineranno solo dopo essere stati esposti al freddo, sarà altamente, altamente raccomandato seminarli in inverno, in un vaso che metteremo in un luogo soleggiato.

A tale scopo verranno messe a dimora in vasi con terriccio specifico per semenzaio (in vendita qui) e, dopo l'irrigazione, verrà messo all'aperto.

Non dimenticare di pagarlo

O con compost, pacciame organico o humus di lombrichi (in vendita qui) per esempio, è bene pagare Larix decidua dalla primavera fino alla fine dell'estate, poiché in questo modo lo renderemo più forte.

Hai sentito parlare di Larix decidua?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*