Fico foglia di violino (Ficus lyrata)

Le foglie del Ficus lyrata sono grandi

Immagine - Wikimedia / David J. Stang

Grazie a Internet e alla globalizzazione, oggigiorno è relativamente facile ottenere piante da altri paesi. Uno degli alberi sempreverdi esotici che possiamo ottenere è il ficus lyrata. Sebbene sia molto sensibile al freddo, ha una crescita un po' più lenta rispetto ad altre specie del genere, e poiché non cresce molto, viene spesso gustato in vaso.

È una pianta che personalmente amo, poiché non è molto esigente vista la sua origine, che è l'Africa occidentale. Quello che voglio dire è sebbene sia molto sensibile al freddo, hai la possibilità di tenerlo all'aperto per gran parte dell'anno, poiché la temperatura più bassa che supporta è 10ºC.

Come è lui ficus lyrata?

Il Ficus lyrata è un albero perenne

Immagine - Wikimedia / Forest e Kim Starr

El ficus lyrata È un albero conosciuto con il nome di fico a foglia di violino, poiché le sue foglie hanno quella forma. Come ho detto, è originario dell'Africa occidentale, dove vive nella foresta tropicale. Nel suo habitat naturale può iniziare la sua vita come epifita, germinando sul ramo di un albero e finendo per strangolarlo man mano che le sue stesse radici diventano più grandi e più forti. Ora anche può farlo come un albero solitario, nel qual caso raggiungerà i 15 metri di altezza.

Se parliamo di foglie, nel tempo possono misurare circa 40 centimetri di lunghezza per 30 di larghezza.. Il margine è ondulato e le vene principali sono visibili ad occhio nudo. Questi hanno anche una consistenza coriacea.

Nei climi temperati, poiché viene tenuta al chiuso, ha difficoltà a fiorire e, quindi, a fruttificare. Tuttavia, nei climi caldi senza gelo, produce frutti, che sono bambini verdi che misurano circa 3 centimetri di diametro.

dove mettere il ficus lyrata?

Il fico foglia di violino ha bisogno di molta luce, proprio come gli altri Ficus. È un albero che non si svilupperà bene in luoghi ombreggiati o al chiuso dove c'è poca luce. In effetti, questo potrebbe essere forse uno dei pochi inconvenienti che ha: che, sì o sì, deve trovarsi in una zona dove i raggi del sole possano entrare senza difficoltà.

Ma attenzione: questo non significa che debba essere all'aperto. Certo, sarebbe il migliore, ma a patto che non ci fossero gelate. Altrimenti dovremo portarlo a casa, dove troveremo una stanza con finestre attraverso le quali entra la luce e dove non ci sono ventole o altri dispositivi che generano correnti d'aria.

Come prendersi cura della pianta ficus lyrata?

Il Ficus lyrata è un albero di medie dimensioni

Immagine - Flickr / Cerlin Ng

Passando ora alle sue cure, se hai intenzione di acquistarne una, o se l'hai già fatto ma non sai come annaffiarla o se devi cambiarne la pentola, ora ti dirò cosa devi sapere in modo che la tua pianta sta bene:

irrigazione

Il fico foglia di violino ha bisogno di essere annaffiato di tanto in tanto. Non ama affatto la siccità, quindi è importante che venga annaffiato ogni tanto. Non sarebbe corretto se ti dicessi ad esempio »annaffialo ogni 2 giorni», perché la frequenza dell'irrigazione dipenderà molto dal clima della tua zona, e se lo hai all'esterno o all'interno.

Per questo, Preferisco consigliarvi di controllare l'umidità del terreno prima di annaffiare. Puoi farlo in modo molto semplice e veloce. Hai semplicemente bisogno di un bastoncino di legno, che inserirai sul fondo della pentola. Poi, quando lo tirerai fuori, vedrai se è praticamente pulito (in tal caso dovresti annaffiarlo), o se, al contrario, è pieno di terra.

Abbonato

Si consiglia vivamente di pagare a ficus lyrata durante i mesi in cui dura il bel tempo. Bisogna pensare che più può crescere, più forte diventerà l'inverno e, quindi, più possibilità avrà di superarlo senza alcun problema. Infatti, se viene portata indoor in autunno, un po' prima che arrivi il freddo, potrebbe continuare a crescere indoor per qualche altra settimana.

Per questo va pagato con un fertilizzante a rapida efficacia, come il guano (in vendita qui) per esempio. Altri interessanti sono anche il fertilizzante universale, o quello per piante verdi (in vendita qui). Tuttavia, devono essere applicati come indicato sulla confezione.

trapianto

In generale, le piante che acquistiamo in vivaio di solito hanno bisogno di un urgente cambio di vaso, perché trascorrono mesi -alcuni anche anni- a crescere nello stesso contenitore e quando finalmente le acquisiamo, le loro radici hanno già esaurito lo spazio. Perciò, la prima cosa che dobbiamo fare è vedere se questi escono dai fori di drenaggio. Nel caso in cui non escano, consiglio anche di fare quanto segue per essere sicuro:

  1. Con una mano prenderemo il ficus lyrata dalla base del tronco.
  2. Con l'altro prenderemo il piatto.
  3. Quindi, tiriamo fuori il vaso, tenendo la pianta che non deve assolutamente uscire dal contenitore. Semplicemente, bisogna vedere se la zolla esce intera o se, al contrario, inizia a sbriciolarsi. Nel primo caso cambieremo il piatto; nel secondo dovrai aspettare un po'.

Come substrato metteremo uno di questi: fibra di cocco; supporto universale (in vendita qui) miscelato con perlite al 30%; pacciame miscelato con perlite al 40% o substrato per piante verdi.

Perché le foglie cadono? ficus lyrata?

Le foglie di Ficus lyrata sono a forma di violino

Immagine - Wikimedia / David J. Stang

Se le foglie del tuo ficus iniziano a cadere, potrebbe essere dovuto a uno di questi motivi:

  • Luce insufficiente: posizionate in una zona poco luminosa, le foglie perdono colore e finiscono per cadere. È importante cambiare posto.
  • Correnti d'aria: Se ti trovi in ​​una stanza dove c'è un condizionatore, ventilatori o simili, anche le foglie ne risentiranno molto perché l'umidità dell'aria diminuisce notevolmente. Pertanto, in queste situazioni devi cercare un'altra area.
  • Bassa umidità ambientale: Questo può essere correlato o meno a quanto sopra. Se ti trovi in ​​un luogo in cui l'umidità dell'aria è inferiore al 50%, le foglie del ficus lyrata si asciugheranno Per evitare ciò, devi spruzzarli ogni giorno con acqua.
  • Mancanza d'acqua: Se le foglie iniziano a ingiallire e poi a diventare marroni, alla fine cadranno. Ma per sapere se ha sete, bisogna controllare l'umidità della terra: se è secca, allora bisogna annaffiare coscienziosamente. Immergi la pentola in acqua e tienila lì per qualche minuto.
  • Acqua in eccesso: quando sta annegando, anche le foglie ingialliscono e cadono, a cominciare da quelle più vecchie. In questo caso, devi distanziare maggiormente le annaffiature e assicurarti che il vaso abbia dei fori di drenaggio. In caso contrario, devi piantarlo in uno che lo fa. Allo stesso modo, è consigliabile trattarlo con un fungicida, poiché i funghi potrebbero danneggiarlo.

Spero che con questi suggerimenti tu possa goderti il ​​​​tuo fico a foglia di violino.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*