Acero peluche giapponese (Acer japonicum)

Le foglie di Acer japonicum sono palmate

El Acer japonicum È un albero a foglie caduche molto simile all'acero giapponese (Acer palmatum), ma a differenza di questa le sue foglie hanno più di sette lobi, mentre A. palmatum ne ha normalmente 5 o 7, raramente 9. Inoltre si tratta di una pianta molto elegante, che può essere utilizzata per aggiungere un tocco orientale a un giardino.

Il suo ritmo di crescita è lento, ma ciò non deve scoraggiarvi: fin da piccolissimo si distingue per la sua bellezza. Allora perché non prenderne uno? Successivamente ti racconteremo tutto di lui.

Origine e caratteristiche di Acer japonicum

L'Acer japonicum è un albero a foglie caduche

Immagine - Wikimedia / Jean-Pol GRANDMONT

Conosciuto come acero peluche giapponese, in riferimento al tocco morbido delle sue foglie, o acero "luna piena", questo è un albero a foglie decidue originario del Giappone e della Corea del Sud che condivide l'habitat con il acero giapponese. Cresce tra i 5 ei 15 metri di altezza, e sviluppa un tronco non troppo spesso che misura circa 40 centimetri di diametro.

La coppa è ampia, raggiunge i 3 metri, e molto ramificata. Le foglie sono palmate, lobate, infatti hanno solitamente da 7 a 13 lobi con margine seghettato. Questi sono verdi, ma durante l'autunno diventano rossi o gialli prima di cadere.

Fiorisce in primavera. I suoi fiori misurano 1 centimetro di diametro e sono rossi. Appaiono raccolti in corimbi pendenti che spuntano dalle estremità dei rami. Una volta fecondati, maturano i frutti, che sono disamara (due samaras uniti da un lato del seme) alati, che misurano in totale circa 3 centimetri.

Per cosa lo usi?

El Acer japonicum Ha un solo utilizzo: il ornamentale. Che sia piantata in un giardino o in un vaso, è una pianta che serve per decorare un luogo. Inoltre, è una specie ideale per lavorare come bonsai, poiché, come altri aceri, tollera bene la potatura.

Che cura dare Acer japonicum?

Il nostro protagonista è un albero che può essere molto facile da curare nei climi temperati e umidi, ma molto difficile da mantenere nei luoghi dove le estati sono molto calde. Vediamo quindi prima di tutto quali sono le condizioni di coltivazione più adatte per questa pianta:

  • Clima: Si trova nelle regioni montuose dell'Asia orientale, dove il clima è temperato, con estati miti e inverni nevosi. Inoltre, l'umidità ambientale è elevata.
  • Suolo: ricco di sostanza organica, leggero e con buon drenaggio. Non va piantato in terreni argillosi, poiché quando il pH è 7 o superiore avrà problemi per carenza di ferro.

E detto questo, vediamo ora come prendercene cura:

Posizione

L'acero giapponese è un piccolo albero

Immagine - Wikimedia / Jean-Pol GRANDMONT

Poiché è una pianta che ha bisogno di sentire il passare delle stagioni, la terremo all'aperto tutto l'anno. Ma dove esattamente? È meglio metterlo vicino ad altri grandi alberi, in modo che gli diano ombra.. Questo è molto importante, soprattutto quando è giovane, e ancor di più se viene coltivato in una zona dove le temperature estive superano i 30ºC.

Man mano che acquista altezza e forza, può abituarsi gradualmente a prendere un po' di sole ea "sbirciando" sempre tra le foglie ei rami di altre piante; cioè mai direttamente. Ma, ripeto: se d'estate fa molto caldo, va tenuto sempre all'ombraindipendentemente da quanti anni hai.

Terreno o substrato

  • Giardino: se hai intenzione di piantarlo in giardino, devi tenere presente che cresce bene solo se il terreno è acido o leggermente acido, fertile e se assorbe e filtra rapidamente l'acqua.
  • Vaso di fiori: se avete un giardino, o ne avete uno ma con terriccio alcalino, l'ideale è coltivarlo in vaso con terriccio per piante acide come questo. Ora, per mia esperienza, se sei nella regione del Mediterraneo ti consiglio di usare la fibra di cocco (comprala qui) o una miscela di akadama con il 30% di kiryuzuna, poiché in estate avrà meno problemi a mantenere le foglie idratate.

irrigazione

Se non piove spesso, dovremo annaffiarlo noi stessi sin dal Acer japonicum non resiste alla siccità. Ma quando? È difficile da dire, perché ogni clima è diverso, ma sì Tieni presente che non dovresti mai lasciare asciugare completamente il terreno, soprattutto durante l'estate.

Sono a Maiorca e le innaffio 3-4 volte a settimana in estate e 1-2 volte a settimana in primavera e in autunno. In inverno in genere annaffio poco, poiché le temperature sono fresche ed il grado di insolazione è più basso, ciò fa sì che le goccioline di rugiada mattutina rimangano più a lungo sulle piante; e poiché di solito piove, annaffio solo una volta ogni 10 o 15 giorni, quando vedo che la terra è asciutta.

Pertanto, è importante che tu conosca il tuo clima e che irrighi quando lo ritieni necessario. E comunque, usa l'acqua piovana ogni volta che puoi; è il migliore per il tuo albero. Se l'acqua è alcalina dovrai abbassare il pH con un po' di limone o aceto.

Abbonato

L'Acer japonicum è una pianta decidua

Immagine - Wikimedia / James Steakley

Nel caso tu lo abbia nel giardino, è altamente consigliabile utilizzare concimi organici in polvere come letame di animali erbivori, compost o simili. Ma se è dentro fioriera, sarà preferibile utilizzare fertilizzanti o fertilizzanti liquidi, come ad es è per piante acide, in modo che il terreno continui ad avere un buon drenaggio.

Di solito, sarà pagato in primavera e in estate, ma se l'autunno è caldo o mite nella tua zona, al punto che il tuo albero mantiene intatte le foglie, puoi continuare a concimarlo durante quella stagione.

Potatura

potatura sarà fatto alla fine dell'invernoprima che le foglie germoglino. I rami morti devono essere rimossi e, se necessario, tagliare quelli che sono cresciuti molto più degli altri.

Moltiplicazione

El Acer japonicum moltiplica per semi durante l'autunno-inverno, poiché necessitano di raffreddare prima di germogliare. Anche per talee in primavera.

Rusticità

Sopporta gelate fino a -18ºC, ma non se in ritardo. È una pianta che appena le temperature iniziano a migliorare, germoglia velocemente, e se scendono bruscamente soffre molto. Per questo, se nella tua zona ci sono solitamente congelamenti, non fa male proteggerlo con un telo antigelo se germoglia presto (puoi acquistarlo qui).

Cosa ne pensi del file Acer japonicum?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*